EMO PHILIPS – Comedian and Mammal (1990)

Cari nipotini, la nostra indole tenebrosa e malinconica di rado ci consente espressioni di gioia, ma oggi è con sicura letizia che porgiamo alle generazioni a venire la nostra ultima fatica: “Comedian and Mammal” di Emo Philips, uno show tenero e saporito da divorare con la stessa fame di un comunista d’antan di fronte al suo primo piccolo bebè.

Girato per Channel 4 nel 1990 al Playhouse Theater di Londra, “Comedian and Mammal” è una colata d’oro puro: emozionante e memorabile.

Che Emo Philips non è un comico qualunque si capisce subito: abbigliamento improbabile, voce in falsetto, gestualità infantile e scomposta ne compongono l’inimitabile stile che lo rendono un vero e proprio unicum nel panorama della comicità di ogni tempo e paese.

La sfavillante potenza delle sue battute lo colloca di diritto nel ristretto novero dei comici che, nel solco della tradizione, hanno saputo rinnovare e creare un nuovo canone espressivo tanto sul terreno dell’invenzione interpretativa che su quello dell’originalità del repertorio. In questo non può essere accostato a nessuno dei comici della sua e delle generazioni successive e, scrivessimo per MicroMega, ci verrebbe forse da scomodare inutilmente il nome di un poeta, Jules Laforgue, per quel basso ironico e malinconico che percorre di continuo ogni sua performance, o quello di Harpo Marx per la bizzarra presenza scenica.

“Comedian and Mammal”, pur nella sua brevità, è la summa della comicità di Emo, sempre nuova anche quando batte strade vecchie, in grado di passare dalla battuta tagliente e dal doppio senso osceno, clamorosamente disinnescato dall’innocenza della delivery, al paradosso più assurdo e stralunato, roba d’avanguardia surrealista, se questa fosse stata almeno un po’ più divertente.

Infatti la sua comicità non ha nulla a che fare con i giochi di parole meccanici, né con il facile macchiettismo. Emo non è un semplice giocoliere delle parole, così come non è un comico satirico dalle velleitarie ambizioni. Forse è l’unico che partendo dall’osservazione della realtà e delle sue convenzioni, prende una strada che porta dritto alla rarefazione e all’astrazione del comico puro, verso il traguardo della più magnifica “idiozia”.

Per il resto, state tranquilli, lo spettacolo fa ridere, e anche se non leggete Rivista Studio, questa è comicità fuori dalla storia, che a capirla basta il cuore e l’aver vissuto, roba di cui insomma ci pare di non poter dissertare a lungo, ma di cui gli uomini si ricorderanno per tanto tempo ancora.

(“Comedian and Mammal” è uno dei soli due show completi disponibili di Emo Philips (l’altro è “Live at Hasty Pudding”, di tre anni prima), reperibili, per quanto ci è dato saperne, soltanto in VHS e mai più ristampati in DVD. Le stesse e rare copie circolanti in rete, di qualità non eccelsa, provengono da quella fonte.)

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

Traduzione: Luca Paini

Revisione: Tobia Antonio Vendola

Comments (5)
  1. sandrez 17 marzo 2016
  2. McCroskey 19 marzo 2016
    • Adrien Vaindoit 20 marzo 2016
  3. McCroskey 20 marzo 2016
  4. oniram 28 aprile 2016

Rispondi a McCroskey Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *