STEWART LEE – 41st Best Stand-Up Ever (2008)

Stewart Lee 41st

Cari afidi verdi del pesco,

in questa primavera intempestiva la nostra baia è tutta un fiorir di traduzioni e oggi, esaurite le fatiche riservate al Numero Uno, ma col piglio di un redivivo Lelio Luttazzi, scendiamo al numero 41, che non è la risposta alla domanda sul senso della vita e tutto quanto, ma la posizione occupata da Stewart Lee nella classifica di Channel Four del 2007.

“41st Best Stand-Up Ever” è anche il titolo del suo show, al solito straordinario, che l’altezzoso comico di Solihull diede alle stampe poco tempo dopo aver appreso la ferale notizia del suo modesto piazzamento fra i migliori comici di tutti i tempi.

Anche se oggi dovrebbe chiamarsi “12st etc”, abbiamo pensato di non finire fuori tempo massimo nel proporvelo in italiano, nonostante i tanti riferimenti al mondo d’oltremanica tra i quali intellettuali del vostro calibro non faranno comunque fatica a destreggiarsi.

Soprattutto se accompagnati dal tono soporifero e tranquillizzante di un comico già temprato alle delusioni della vita da una madre severa ma giusta, che al figlio ha sempre preferito il più sofisticato e a noi sconosciuto Tom O’ Connor, al quale, non a caso, Stew dedica la prima mezz’ora dello spettacolo.

Ma non vogliamo spaventarvi troppo e quindi oltre a dirvi che “41st Best Stand-Up Ever” si sviluppa come una lunga e profonda riflessione sulla comicità e sui suoi meccanismi, aggiungiamo pure che contiene una serie di routine esilaranti che vedono Lee di volta in volta alle prese con temi inaspettatamente spassosi, come l’entomologia, o impegnato in una delle sue attività preferite come il dileggio di altri comici, nell’occasione l’odioso Russell Brand e il celebre Lee Evans, della cui comicità di osservazione ci offre una pantomima deliziosa. Pure non mancano le sue lunghe e puntuali digressioni su TV, pubblicità, razzismo e religione, fino al gran finale che non vi spoileriamo, ma che vi lascerà di stucco.

Ed ora, con l’aristocratico sussiego che ci accomuna al grande Stew, vi porgiamo in guanti di seta i sottotitoli di “41st Best Stand-Up Ever”.

DOWNLOAD SOTTOTITOLI

Traduzione: antshearer

Revisione: Pier Luigi Boschi

Durata: 1h18′

Comments (4)
  1. quasicomefaber 19 dicembre 2015
  2. sandrez 20 dicembre 2015
  3. Vale 21 dicembre 2015
  4. oniram 21 dicembre 2015

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *